Emergenza IDRICA! Federconsuamtori richiama all’attenzione: ecco cosa fare per non sprecare

La crisi idrica sta interessando i nostri territori e i cittadini possono fare la loro parte con azioni responsabili per ridurre lo spreco dell’acqua.
Seguire alcune semplici precauzioni per diminuire al massimo ogni sperpero: 10 modi di ridurre gli sprechi.

  1. NON utilizzare l’acqua per usi diversi da quelli strettamente civili (es: innaffiare orti, giardini o colture di tipo agrario, lavare l’auto o simili);
  2. Utilizza lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico e privilegia impianti a basso consumo energetico;
  3. Applica ai tuoi rubinetti dispositivi frangigetto e limitatori di flusso, che garantiscono un minor consumo a parità di confort;
  4. L’installazione di un riduttore di pressione sul tubo di ingresso ti consentirà di risparmiare fino al 20% di acqua;
  5. Controlla regolarmente il contatore: è il modo migliore di accorgersi subito di eventuali perdite;
  6. Verifica l’efficienza del termostato di misurazione dell’acqua sanitaria: un buon impianto è in grado di “miscelare” l’acqua della doccia in tempi più rapidi;
  7. Ripara immediatamente ogni perdita, anche le più piccole;
  8. Nell’igiene personale occhio ai piccoli gesti: chiudi i rubinetti mentre ti radi o lavi i denti, preferisci la doccia al bagno, chiudi il getto mentre ti insaponi, scegli il tasto con il getto più adeguato nella cassetta del water;
  9.  Lava le verdure utilizzando un catino, non il getto dell’acqua corrente;
  10.  Riutilizza l’acqua di cottura di pasta o verdura per l’orto o il giardino, l’acqua del deumidificatore o del condizionatore per il ferro da stiro, l’acqua di scarico della lavatrice per la pulizia del cortile.

Federconsumatori Reggio Emilia
Dott.sa Lucia Lusenti

Realizzato nell’ambito del programma di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. Ripartizione 2015.